Le Conversazioni di Life Bank

[vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_single_image image=”1128″ border_color=”grey” img_link_target=”_self” img_size=”large”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_raw_html]JTNDaDElMjBjbGFzcyUzRCUyMm1hc29ucnktdGl0bGUlMjIlM0VMRSUyMENPTlZFUlNBWklPTkklMjBESSUyMExJRkUlMjBCQU5LJTNDJTJGaDElM0UlMEElMDklMDklMDklMDklMDk=[/vc_raw_html][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Quattro incontri per comunicare la biodiversità attraverso l’arte.

Nell’ambito di Glasstress 2015 Gotika / Evento collaterale della
56^ Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia

La Fondazione Berengo in collaborazione con Slow Food e
OpUnDi (Open University of Diversity)

Palazzo Franchetti
Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti
Campo Santo Stefano 2847  – Venezia[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Lunedì 28 settembre 2015

ore 17.00 > 18.00

visita guidata a Glasstress 2015 Gotika e Life Bank

con il curatore Adriano Berengo e l’artista Koen Vanmechelen

ore 18.30 > 20.00

Della Bellezza che ci inchioda alla nostra responsabilità. (dall’introduzione di Carlo Petrini all’Enciclica di Papa Francesco) conversazione con il fondatore di Slow Food Carlo Petrini e l’artista Koen Vanmechelen, autore di Life Bank.

A seguire degustazione di vini selezionati da Slow Food Veneto e AIS Veneto in collaborazione con Unione Vini Veneti e “cicheti” con i cereali antichi della Fattoria Bio-Sociale Il Rosmarino in collaborazione con l’Ist. Alb. “E. Cornaro” di Jesolo / Venezia.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Sabato 24 ottobre 2015

ore 17.00 > 18.00

visita guidata a Glasstress 2015 Gotika e Life Bank con il Presidente della Fondazione e Curatore della mostra Adriano Berengo, accompagnato dall’artista Koen Vanmechelen.

ore 18.30 > 20.00

“Ogni organismo è alla ricerca di un altro organismo per sopravvivere” conversazione con Piero Sardo (Presidente della Fondazione Slow Food per le Biodiversità ONLUS) e l’artista Koen Vanmechelen, autore di Life Bank e presidente di OpUnDi – Open University of Diversity. Modera l’incontro Claudio De Min / Il Gazzettino.

A seguire degustazione di vini selezionati da Slow Food Veneto e AIS Venetoin collaborazione con Unione Vini Veneti e “cicheti” con i cereali antichi dellaFattoria Bio-Sociale Il Rosmarino in collaborazione con lo chef Francesco Nicolai e l’Ist.  Alb. “E. Cornaro” di Jesolo / Venezia.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Sabato 7 novembre 2015

ore 17.00 > 18.00

visita guidata a Glasstress 2015 Gotika e Life Bank con con l’artista Tomáš Libertíny

ore 18.30 > 20.00

“Da Centèotl, il dio azteco del Mais, al transgenico… la lunga storia del Chicco del Sole” conversazione con Gaetano Pascale (Presidente Slow Food Italia), Paolo Valotti dell’Unità di Ricerca per la Maiscoltura (CRA-MAC) di Bergamo e Piergiorgio Defilippi – Fattoria Bio-Sociale Il Rosmarino

A seguire degustazione di vini selezionati da Slow Food Veneto e AIS Veneto in collaborazione con Unione Vini Veneti e “cicheti” con i cereali antichi della Fattoria Bio-Sociale Il Rosmarino in collaborazione con lo chef Francesco Nicolai e l’Ist. Alb. “E. Cornaro” di Jesolo / Venezia.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Giovedì 19 novembre 2015

ore 17.00 > 18.00

Visita guidata a Glasstress 2015 Gotika e Life Bank con il curatore Adriano Berengo e la dott.ssa Paola Malvezzi di Berengo Studio 1989.

ore 18.30 > 20.00

Conversazione tra Cinzia Scaffidi, autrice del libro “Mangia come parli – Com’è cambiato il vocabolario del cibo”, giornalista free lance e docente presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, ha diretto a lungo il centro studi di Slow Food (oggi è vicepresidente di Slow Food Italia) e Stefania Aphel Barzini, autrice del libro “Fornelli d’Italia – Centocinquant’anni di storia del nostro Paese raccontati da piccole e grandi cuoche

A seguire degustazione di vini selezionati da Slow Food Veneto e AIS Veneto in collaborazione con Unione Vini Veneti e “cicheti” con i cereali antichi della Fattoria Bio-Sociale Il Rosmarino in collaborazione con l’Ist. Alb. “E. Cornaro” di Jesolo / Venezia.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]La visita guidata alla mostra e gli incontri saranno accompagnati da degustazioni multisensoriali. Per tutti gli appuntamenti l’ingresso è libero fino ad
esaurimento posti. Per registrarti clicca qui.
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_separator color=”grey”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Glasstress 2015 Gotika, Evento Collaterale ufficiale alla 56^ Biennale Arte di Venezia che celebra il vetro di Murano, allestita al piano nobile di Palazzo Franchetti, è una mostra collettiva internazionale di 50 artisti provenienti da 20 Paesi nel mondo che è giunta ormai alla quarta edizione.

Glasstress 2015 Gotika è prodotta dalla Fondazione Berengo in collaborazione con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e la Fondazione Musei Civici di Venezia.

Curata da Adriano Berengo, presidente dell’omonima Fondazione e dal Direttore del Dipartimento d’Arte Contemporanea del Museo Statale Ermitage Dimitri Ozerkov, Glasstress 2015 Gotika rappresenta uno sguardo verso il passato per la costruzione di un progetto artistico futuro. Tra le opere dell’Ermitage è di notevole impatto la collezione di vetri antichi giunta in esclusiva da San Pietroburgo.

In linea con questa visione, Adriano Berengo e Dimitri Ozerkov hanno chiesto la collaborazione di Slow Food per la realizzazione dell’installazione, site specific, dal titolo “Life Bank” dell’artista belga Koen Vanmechelen, che pone al centro del suo lavoro la contaminazione fra arte e natura, utilizzando i concetti di bio-diversità. Infatti, il terzo piano di Palazzo Franchetti, in passato fu una banca veneziana.

Interattività, multisensorialità e polimatericità sono le parole chiave di questa innovativa opera d’arte che, abbinando ferro, legno, sculture in bronzo e vetro di Murano, si sviluppa in una suggestiva mostra dinamica di oltre 500 sementi antiche, serre e giardini dell’Eden: un percorso dell’arte e dell’anima che coinvolge il pubblico anche con una semina simbolica, ideata dalla Fattoria Bio-Sociale Il Rosmarino di Marcon (situata tra Venezia e Treviso) e ispirata alle teorie del maestro giapponese Fukuoka, oltre a speciali degustazioni con gli antichi cereali ideate dallo chef stellato Pietro Leemann, innovatore dell’alta cucina vegetariana e Ambasciatore di Expo Milano 2015.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]